Quindici anni di Processo Civile Telematico: un “piano sequenza”

Pubblichiamo in allegato un articolo, scritto dai Colleghi  Pietro CalorioDaniele Lussana**, che conducono un’analisi riassuntiva dell’atteggiamento degli operatori della Giustizia riguardo al PCT, individuano gli aspetti critici e sottolineano i passaggi più delicati che nel prossimo futuro dovremo affrontare.

Si riportano alcuni passaggi:

“[…] l’insofferenza tipica delle libere professioni nei confronti di qualunque imposizione o – persino – novità è nota e comprensibile, quantomeno in un periodo in cui l’avvocato si sente spesso, non necessariamente a torto, parta lesa. Parimenti comprensibile è la strumentalizzazione di tale predisposizione da parte di determinate associazioni di categoria che, pur di raccogliere consensi, hanno in varie forme e termini bollato il PCT come l’“ennesima vessazione” a cui gli avvocati sono stati sottoposti. Comprensibile, come detto, ma non condivisibile, in quanto il giudizio emotivo sull’intrusione della tecnica nella professione è troppo spesso connotato dall’ignoranza di ciò che si pretende di criticare.”

“L’informatica è infatti forse l’unica strada che permette all’avvocato di risparmiare denaro e soprattutto recuperare la risorsa più preziosa, e cioè il tempo: tempo che (al netto di un investimento iniziale) può essere reinvestito anche, ma non solo, per fare (davvero) gli avvocati, finalmente a scapito dell’attività procuratoria, che attraverso i nuovi strumenti può essere assai razionalizzata… per lavorare (magari non di meno ma) certamente meglio.”

“[…] condividere serenamente esperienze e soluzioni è di primaria importanza per traghettare la nostra professione verso un futuro realmente credibile, per noi stessi e per la collettività.”

 

*Socio fondatore del CSPT

**Componente della Commissione Informatica del COA di Torino

 

L’articolo è rilasciato con licenza Creative Commons (www.creativecommons.org

Attribuzione – condividi allo stesso modo 3.0 Italia – CC BY-SA 3.0 IT

(https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/)

 

Scarica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *